Crea sito
logo L' angolo dell' ARTE Alfredo Ossino
HOME GUESTBOOK TECNICHE DISEGNI TRATTATO PITTURA MATERIALI GLOSSARIO GALLERIA Storia dell'arte ECOLOGIA a disegni POESIA Costruire il PRESEPE
MATERIALI PER L'ARTE
IL DISEGNO (materiali)
ACQUARAGIA e TREMENTINA
ACQUERELLO (materiali)
AEROGRAFO
AGGLUTINANTI-LEGANTI-MEDIUM
ALIMENTI usati in PITTURA
ALLUME e FIELE DI BUE
CARTA
CONSERVANTI DILUENTI
EMULSIONE
FISSATIVO
GESSO, PRIMER e MESTICA
MATITA
MORDENTE e MORSURA
OLI PER DIPINGERE
PASTELLI
PENNELLI
PIROGRAFO, PIROGRAFIA
PITTURA (materiali)
RESINA
TAVOLOZZA
TELE
VERNICE
 

Autore dei contenuti e
Webmaster: Alfredo Ossino
Alfredo Ossino su Google+

ALTRI MATERIALI DA DISEGNO

Il SUPPORTO

materiali - Blocco disegno Il Supporto più usato per disegnare è la carta.
In commercio esistono moltissimi tipi di carta, anche dal costo molto elevato.

All’inizio è meglio fare un po' di esperienza con la carta meno costosa, anche se la qualità, ovviamente è più scadente.
E' consigliabile inoltre, comperare pochi fogli di carta, di tipo diverso, il modo da fare diverse prove e scegliere alla fine i fogli chi più si addicono al lavoro che dovete eseguire o al risultato che volete ottenere.

Nei negozi specializzati, potrete trovare tipologie di carta diverse per ogni tipo di pittura, sia in blocchi di varie misure, che in fogli singoli e di diverse marche.

La carta ruvida è indicata per il carboncino, le crete e i pastelli. Questi materiali mettono in risalto la struttura della carta, qualcuno la usa anche per l'acquerello.

La carta liscia invece permette una maggiore precisione nei dettagli del disegno, specialmente con la penna e la matita.

Esiste anche la carta semiruvida.

Un’altra scelta importante è lo spessore del foglio.
I diversi tipi di carta si distinguono per lo spessore ed il peso diverso (grammatura).

Per disegnare e colorare è consigliabile una carta spessa.
Una buona carta, dovrebbe rimanere invariata nonostante le cancellature e non dovrebbe sfibrarsi molto.

Il disegno può essere eseguito anche come fase preparatoria per la pittura. In questo caso, le superficie su cui si lavora comunemente sono: la tela, il cartone telato e il cartone.

RIGHE E SQUADRE

righe
Queste pagine si occupano sopratutto di disegno artistico e non tecnico, pur tuttavia, quando si lavora può essere utile avere accanto una riga e delle squadrette.
Possono essere utili per verificare le proporzioni, la prospettiva e la corretta posizione di alcune parti del disegno.

Quelle in plastica vanno benissimo, se volete materiali che durino a lungo invece, potete acquistare quelle di metallo che non si rovinano facilmente.

LA GOMMA

gomma Uno dei materiali indispensabili per disegnare è la gomma per cancellare.
La gomma deve essere tenuta costantemente pulita sfregandola su una pezza di tela o di carta. Per cancellare un segno sfregare la gomma in senso perpendicolare alla linea. Per disegni a matita,carboncini o crete, scegliere delle gomme morbide.
 gomma matita per disegno Un altro tipo di gomma è la gomma matita, che ha l'aspetto di una matita, ma con la gomma al posto della mina. Viene utilizzata soprattutto nei disegni tecnici, per fare cancellature di precisione.

gommapane Particolarmente indicata per l'utilizzo lavori a gessetti, carboncino o pastelli colorati è la gomma pane (morbida e malleabile), che assorbe l'unto delle dita mescolato alla grafite, ma è consigliabile solo se si utilizzano matite molto morbide. Non lascia troppi residui sulla carta.

La gomma pane serve per schiarire le sfumature, usandola come un tampone e premendola molto delicatamente sulla zona interessata o per ottenere particolari effetti di luce su disegni già finiti. Assicurarsi sempre che sia perfettamente pulita prima di usarla.


VISORE O TAVOLO LUMINOSO


tavolo luminosoViene utilizzato principalmente per il ricalco. Ha il piano superiore formato da un vetro particolare e nella parte inferiore una lampada.
Si possono comprare nei negozi specializzati. Ne esistono di diverse grandezze. I costi sono elevati e dipendono dalla grandezza, dal modello e dalla marca.
Si può costruire anche da soli, attenti però alla scelta del vetro che non deve riscaldarsi nemmeno dopo molto tempo, altrimenti il foglio si arriccia. Conviene usare una lampada al neon che riscalda meno.

Un comune tavolo con ripiano in vetro e una lampada posta sotto possono servire magnificamente allo scopo.


Tavoli da disegno

Esistono tavoli da disegno professionali, con inclinazione regolabile, finitura plastificata ed eventualmente con tecnigrafo incorporato.
Se non si ha l'esigenza di inclinare il tavolo, qualsiasi tavolo può andare bene. Il tavolo da lavoro può essere costituito da un semplice pannello in compensato, con cavalletti, l’importante è che sia solido.